ELEONORA BELLINI...L'ORGANIZZATRICE VICINO A TE

Clicca qui per modificare il sottotitolo

Blog

Cravatta: come l'abbino?

Pubblicato il 03 gennaio 2019 alle 04.40

CRAVATTA BLU

La cravatta blu viene spesso utilizzata in ambito lavorativo perché in questa tonalità simboleggia attendibilità ed affidabilità, trasmettendo anche sicurezza a chi ci si pone di fronte. Ottima scelta se indossata con un abito scuro.Richiede la camicia bianca, od in alternativa, se si è di incarnato chiaro, azzurra.Per un evento all'aperto è possibile optare per un blu più vivace o più chiaro.


CRAVATTA ROSSA

Vuole solo la camicia bianca o (specialmente nel caso di carnagione chiara) ci si può indirizzare verso quella azzurra. Si potrebbe azzardare anche una camicia a righe, a patto che siano sottili e quasi impercettibili.Per l'ufficio o festività classiche, è consigliabile un rosso vino, mentre per una cena elegante è possibile lanciarsi su una tonalità più chiara. Se si vuole attrarre l'attenzione su di sé, allora questa è la cravatta giusta, che infonde fiducia, ed autostima su se stessi. Esprime ambizione e determinazione e non di certo noia e passività. Prestare però attenzione all’uso che si fa di questo colore perché potrebbe inviare un messaggio di aggressività, prepotenza o voglia di prevaricazione. Tornando dunque alle prime righe, un'occhio di riguardo alla valutazione dell'evento nel quale si vorrebbe indossarla. Un rosso più scuro "addolcisce" la carica energetica di questo colore.


CRAVATTA NERA

La più elegante tra tutte. Assolutamente sconsigliata di giorno, richiede l'abbinamento con camicia bianca (con giacca nera o grigia), od in alternativa di un grigio chiarissimo. Deve essere indossata per cerimonie ed eventi esclusivamente serali (di giorno solo ed esclusivamente nel caso di cerimonie funebri).


CRAVATTA A RIGHE

Solitamente creata con seta tessuta. Trasmette sensibilità per la cultura del vestiario anglosassone. Anche l’uomo che necessita di un’immagine del se estetico più conservativa, può sbizzarrirsi con tinte più azzardate e sgargianti grazie alla cravatta con questa fantasia. Quando la si desidera indossare, è bene dare importanza ad alcuni accorgimenti. Una volta capita la regola, non si rischiano più brutte figure.Nulla vieta di indossare si cravatta che camicia a righe, ma sarebbe preferibile (per non dire “obbligatorio” che la medesima fantasia delle due abbia spessori differenti (es: cravatta righe grosse, camicia fini). Stesso discorso per la densità: se l’una avrà le righe fitte, l’altra dovrà averle più rade.Se si opterà per l’abbinamento con una camicia a quadri (per il viceversa stesso discorso), allora le densità e le dimensioni dovranno essere simili fra loro, fatta però eccezione se una delle due avrà una fantasia molto piccole: la seconda dovrà mostrarsi con una fantasia di grandezza differente così da non creare monotonia ed una visuale fastidiosamente piatta. Sul luogo di lavoro la si può indossare nei meeting importanti, però sceglierà in tonalità poco eccentriche o vivaci. Ci si può invece divertire con le tonalità più disparate se si sceglie una cena in un ristorante alla moda. Nelle classiche festività meglio optare per tonalità sommesse. Se c’è in programma un fine settimana dove necessità un abbigliamento curato, allora scegliere combinazioni con verde, rosso vino o il giallo.


CRAVATTA GRIGIA

Di sfumature di grigio (e no, non si parla dell'omonimo romanzo) ce ne sono moltissime contrariamente a chi pensa che sia un colore monotono. In più gli viene data ancora più ricchezza in base al tipo di tessuto col quale la cravatta è stata confezionata. Se viene scelta in una tonalità opaca, allora si potrà indossarla in ogni occasione, una sorta di elegante passe-partout. Se si decide per quella lucida color argento (quindi realizzata in pura seta) significa che la si esporrà sotto un bel completo ad una cerimonia. Attenzione: qualsiasi grigio si scelga (e quale che sia l'effetto desiderato), solo in coordinato con la camicia bianca!


CRAVATTA A POIS

Queste cravatte sono versatili perché si abbinano tranquillamente a diversi tipi di design.Il più consigliato è quello della camicia a righe sottili. I pois con le righe creano infatti un ottimo contrasto. Il secondo è sicuramente con le camicie a quadri. Quest’abbinamento da un effetto fresco e moderno, ma senza per forza sembrare un boscaiolo. Se si vuole usare la cravatta a pois di seta, una camicia importante fa per voi. Il contrasto crea fascino, ed infatti i pois abbinati ad una camicia a tinta unita dal tessuto solido farà un effetto molto virile. In estate abbiniamola a camicie e completi dai colori chiari. Tessuti più pesanti come il tweed sono invece l’ideale per i mesi più freddi. Tra le varianti dei pois, vi sono quelli molto piccoli e ravvicinati tra loro. Se abbinata ad un abito nero, l’effetto complessivo è davvero elegante e sofisticato. Questo è un accessorio che si presta per ogni occasione, da eventi formali a riunioni di lavoro, abiti da matrimonio, ma anche a uscite casual con amici. Ovviamente, per le occasioni formali meglio prediligere il completo, invece per i momenti di svago giacca e jeans con sneakers sono un match davvero sexy.




CRAVATTA A FANTASIA

Abbinabili a camicie a tinta unita, con l’accortezza che i dettagli del disegno ne riprendano il colore. Per un look originale si possono accostare fantasie differenti, quadri di dimensioni diverse, oppure camicia rigata e una cravatta a microdisegni. In ogni caso, è consigliabile scegliere la cravatta in toni più scuri della camicia e, se si desidera abbinare due fantasie diverse, che siano però di diverse dimensioni.


Ultimi suggerimenti li riserviamo per le cravatte slim, sicuramente adatte ai più giovani che vogliono avere un tocco di eleganza senza cadere nella troppa formalità. Poi occorre prestare attenzione anche al colore degli occhi e della pelle. Ai biondi con pelle chiara e occhi azzurri o verdi si addicono i colori pastello, scegliendo una cravatta in tinta con il colore degli occhi. Capelli rossi e lentiggini possono giocare sui contrasti: abito blu o grigio scuro e camicia bianca o grigia, cravatta fantasia in tinta con lo sguardo, o con la camicia. Chi ha la pelle scura, abbronzata o naturale, e gli occhi neri o marroni può osare le tinte più forti, camicia azzurra o rosa intenso, cravatta rossa, gialla, arancio, o fantasia.

Ora..via libera a nuovi acquisti ed abbinamenti e se ti serve un consiglio, scrivimi!

Categorie: Nessuna

Pubblica un commento

Attenzione.

Oops, you forgot something.

Attenzione.

Le parole inserite non corrispondono al testo fornito. Riprova.

0 commenti